federanziani

SEGUICI SU

Home

Cosa Facciamo

I percorsi diagnostici interrotti dell’oftalmologia

Hai bisogno di informazioni sulla salute?
Cerca l'argomento che ti interessa

I percorsi diagnostici interrotti dell’oftalmologia

I percorsi diagnostici interrotti dell’oftalmologia

Ciclo di Tavole Rotonde Istituzionali Virtuali sulla difficile ripartenza delle attività dell’oftalmologia

L’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 ha comportato notevoli ritardi alle attività legate alle patologie oftalmologiche. In questo periodo a livello nazionale sono state svolte 2.500.000 prestazioni ambulatoriali in meno e ciò ha determinato l’allungarsi delle liste d’attesa e disagi per l’utenza. Si è verificata una contrazione di più di 300.000 interventi chirurgici della cataratta, che in tempi pre-Covid raggiungevano i 600.000 in un anno; una parte degli over 80, che non sono stati operati, ha subito una frattura del femore a causa dell’ipovisione e della conseguente difficoltà ad evitare gli ostacoli; tutto ciò ha causato un aggravio delle spese dell’SSN; si è verificata una riduzione delle iniezioni endovitreali (IVT) per la cura della maculopatia essudativa, che, talvolta, ha reso impossibile il recupero funzionale della vista.

Di fronte a questo quadro allarmante Senior Italia FederAnziani, AICCER - Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva, AIMO - Associazione Italiana Medici Oculistici, GIVRE - Gruppo Italiano di Chirurgia Vitreoretinica, SOT – Società Oftalmologica Triveneta, SOU – Società Oftalmologi Universitari, SUMAI Assoprof, hanno costituito un Advisory Board tematico con l’obiettivo di portare l’attenzione dei decisori istituzionali sulle problematiche frutto dell’interruzione degli screening e dei percorsi diagnostici e terapeutici in ambito oculistico e di stimolarli alla definizione e all’attuazione di un piano di attività di ripresa immediata, per evitare ulteriori peggioramenti delle patologie. A questo scopo, l’iniziativa vedrà la realizzazione di una serie di Tavole Rotonde Regionali per la definizione di un documento condiviso per la gestione ottimale e il recupero dei ritardi nei percorsi di diagnosi sul territorio.

 

Il progetto è reso possibile grazie al contributo non condizionato di:



Lascia un commento direttamente con il tuo account Facebook