federanziani

SEGUICI SU

Home

Notizie

Malattie respiratorie: il 14,9% degli over 60 privi di una diagnosi presenta un’ostruzione respiratoria e non lo sa

Hai bisogno di informazioni sulla salute?
Cerca l'argomento che ti interessa

Malattie respiratorie: il 14,9% degli over 60 privi di una diagnosi presenta un’ostruzione respiratoria e non lo sa

Malattie respiratorie: il 14,9% degli over 60 privi di una diagnosi presenta un’ostruzione respiratoria e non lo sa

I dati di Io Respiro, la più numerosa analisi spirometrica mai realizzata in Italia sugli over 60, a cura del Centro Studi di Economia Sanitaria in collaborazione con Senior Italia FederAnziani e il Centro Studi SIP, con il contributo non condizionato di A. Menarini

Il 14,9% degli over 60 privi di una diagnosi di malattia respiratoria presenta un’ostruzione respiratoria senza saperlo. È quanto emerge dall’indagine “IO RESPIRO”, condotta dal Centro Studi di Economia Sanitaria in collaborazione con Senior Italia FederAnziani e il Centro Studi SIP sottoponendo a spirometria 10.128 ultrasessantenni dei quali 6.166 privi di precedente diagnosi di malattia respiratoria. Si tratta della più numerosa analisi spirometrica condotta su un campione di anziani (oltre i 60 anni), comprensivo della realtà nazionale italiana.

913 persone (14,9%) e 775 (12,7%) hanno mostrato un quadro ostruttivo, rispettivamente applicando il criterio del rapporto fisso FEV1/FVC e il Limite Inferiore di Normalità (LLN). Con il primo dei due criteri le forme moderate e gravi di ostruzione hanno rappresentato il 40,2%, mentre con il secondo il 47,4%. Dalle persone con ostruzione (criterio LLN) è stata riferita una ridotta attività fisica (14,5%) e una qualità di vita molto (16,2%) o del tutto limitata (26,3%).

Le spirometrie sono state effettuate nell’ambito della grande campagna informativa “IO RESPIRO”, condotta nei Centri Sociali per Anziani di tutta Italia con 223 conferenze divulgative sulle problematiche respiratorie dell’anziano, alle quali hanno partecipato oltre 15mila senior, e nelle quali venivano anche proposti esami spirometrici gratuiti. Le spirometrie, condotte da gennaio a ottobre 2019 in tutta l’Italia, hanno consentito di individuare in un’ampia casistica di soggetti anziani la prevalenza di patologie respiratorie misconosciute attraverso l’esecuzione di una spirometria semplice e la somministrazione di questionari specificamente disegnati.

I dati di “IO RESPIRO”, pubblicati nella rivista “Multidisciplinary Respiratory Medicine” , «confermano la possibilità di praticare informazione sanitaria e semplici esami funzionali diagnostici in accordo con la strategia definita dal Piano Nazionale della Prevenzione. Questi dati – si legge nell’articolo - che si riferiscono a una casistica molto ampia e diffusa su tutto il territorio nazionale confermano anche in Italia la preoccupante sottodiagnosi di BPCO e la necessità e l’opportunità di una sua diagnosi precoce volta a impedire che la patologia – non trattata adeguatamente – evolva verso forme moderate o gravi che impattano sulla qualità di vita e l’autonomia della persona.»

La Campagna “IO RESPIRO” è stata condotta con il supporto non condizionato di A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite Srl.


07-09-2020

Lascia un commento direttamente con il tuo account Facebook