federanziani

SEGUICI SU

Home

Notizie

Nuovi equilibri e priorità in una società che cambia. Vivere in salute con l’avanzare dell’età: Focus sulle Malattie Cardiache Strutturali

Hai bisogno di informazioni sulla salute?
Cerca l'argomento che ti interessa

Nuovi equilibri e priorità in una società che cambia. Vivere in salute con l’avanzare dell’età: Focus sulle Malattie Cardiache Strutturali

Nuovi equilibri e priorità in una società che cambia. Vivere in salute con l’avanzare dell’età: Focus sulle Malattie Cardiache Strutturali

Al Ministero della Salute un Convegno promosso da Senior Italia FederAnziani

Si è svolto oggi a Roma presso il Ministero della Salute il Convegno, promosso da Senior Italia FederAnziani, “Nuovi equilibri e priorità in una società che cambia. Vivere in salute con l’avanzare dell’età: Focus sulle Malattie Cardiache Strutturali”. All’evento sono intervenuti: Pierpaolo Sileri, Viceministro della Salute, Raffaele Antonelli Incalzi, Presidente SIGG – Società di Italiana di Gerontologia e Geriatria, Andrea Ungar, Membro Consiglio Direttivo SICGe - Società Italiana di Cardiologia Geriatrica, Raffaele Migliorini, Responsabile Coordinamento Medico Legale INPS, Eleonora Selvi, Portavoce Senior Italia FederAnziani, Giovanni Esposito, Membro del Consiglio Direttivo GISE – Società Italiana di Cardiologia Interventistica, Francesco Musumeci, Vice Presidente Fondazione Cuore Domani SICCH-Research ONLUS. Il Convegno è stato moderato da dal giornalista di Rai Radio 1 Giancarlo Loquenzi.

La popolazione europea sta invecchiando: secondo proiezioni Eurostat nei prossimi 20 anni la percentuale di ultrasessantacinquenni aumenterà del 9% e con essi anche la prevalenza delle malattie associate alla terza età, quali le malattie delle valvole cardiache, con conseguenze gravose sulla società in termini di costi sociali e sanitari.

L’Italia è il Paese europeo che invecchia più velocemente: grazie all’accresciuta aspettativa di vita, nel 2040 ci saranno più di 20 milioni di ultrasessantacinquenni, e di questi 2,5 milioni saranno affetti da malattie cardiache strutturali.

In questo scenario, la cura delle malattie delle valvole cardiache, che già oggi colpiscono più di 10 milioni di europei, può aiutare le persone over 65 ad essere non solo in salute ma anche attive con conseguenti benefici sul sistema di assistenza sociale.

Il Manifesto Europeo ‘Living longer, living better’ lanciato lo scorso novembre a Bruxelles prende spunto da questi elementi per sensibilizzare gli Stati Membri sulla necessità di politiche condivise mirate a garantire agli anziani una vita il più possibile sana e attiva.

La presentazione del Manifesto ha rappresentato un importante momento di confronto tra Istituzioni e mondo scientifico sulle possibili azioni da porre in essere per far fronte alla sempre maggiore diffusione di queste malattie e proteggere la sostenibilità del nostro sistema sanitario.

VEDI IL MANIFESTO EUROPEO PER UN’EUROPA PIU’ SANA – VIVERE PIU’ A LUNGO, VIVERE MEGLIO


23-10-2019

Lascia un commento direttamente con il tuo account Facebook