federanziani

SEGUICI SU

Home

Notizie

Quota 100: se i medici vanno in pensione chi ci curerà? Pazienti terrorizzati da esodo di massa nella medicina del territorio

Hai bisogno di informazioni sulla salute?
Cerca l'argomento che ti interessa

Quota 100: se i medici vanno in pensione chi ci curerà? Pazienti terrorizzati da esodo di massa nella medicina del territorio

Quota 100: se i medici vanno in pensione chi ci curerà? Pazienti terrorizzati da esodo di massa nella medicina del territorio

Carenza dei medici, Senior Italia FederAnziani: "Assumere immediatamente giovani medici". Con quota 100 medici tentati dall’esodo di massa. Col blocco del turnover, il poco ricambio, e ora la fuga favorita dalla riforma, tra poco a noi pazienti toccherà curarci da soli. Sono i timori espressi dal Presidente di Senior Italia FederAnziani Roberto Messina al Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani in occasione dell’incontro svoltosi a Bruxelles

Con la quota 100 i medici saranno tentati dall’esodo di massa, e con lo scarso livello di ricambio attualmente garantito dal sistema a causa del blocco del turnover noi pazienti chi chiediamo: chi si prenderà cura di noi? Sono i timori espressi dal Presidente di Senior Italia FederAnziani Roberto Messina al Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani in occasione dell’incontro svoltosi a Bruxelles tra Tajani e il presidente della federazione della terza età che ricopre anche il ruolo di presidente di SIHA, la piattaforma dei pazienti europei con sede a Bruxelles. Senza entrare nel merito della misura, Messina ha manifestato la grave preoccupazione dei pazienti italiani che già adesso devono fronteggiare delle carenze pesanti di camici bianchi a causa della mancata programmazione in ospedale e sul territorio, e che a seguito della riforma rischiano di ritrovarsi di fronte al pensionamento di massa dei medici, restando di fronte a una vera e propria voragine nella medicina del territorio. Uno scenario che, in uno dei paesi che invecchia più rapidamente al mondo, e conseguentemente sempre più bisognoso di assistenza medica, appare quanto mai grave.


07-02-2019

Lascia un commento direttamente con il tuo account Facebook