federanziani

SEGUICI SU

Home

Notizie

Veterani dello Sport: tante iniziative sul territorio per una longevità attiva

Hai bisogno di informazioni sulla salute?
Cerca l'argomento che ti interessa

Veterani dello Sport: tante iniziative sul territorio per una longevità attiva

Veterani dello Sport: tante iniziative sul territorio per una longevità attiva

Eventi sportivi e molto altro all’insegna di un impegno senza età

Proseguono su tutto il territorio nazionale le iniziative e le attività dei Veterani dello Sport. Molti sono gli esempi di un impegno costante nella promozione dell’attività sportiva senza età, con tutti i benefici che ne derivano, soprattutto per i senior, sul piano degli stili di vita e quindi della salute. A cominciare dagli sport invernali. A questo proposito, sarà ancora il Piemonte a organizzare i Campionati Nazionali UNVS di sci (slalom e fondo). La manifestazione, dopo essere stata messa a rischio per la mancanza di candidature e per l'impossibilità del Trentino di ereditare la regia piemontese, si farà grazie all'intervento del delegato regionale piemontese Antonio Muscarà e dei dirigenti Sergio Rapa e Giampiero Carretto, organizzatori dell'evento. Parteciperanno anche i disabili della Fisdir. Ancora da definire luogo e data, probabilmente in Valle d'Aosta ai piedi del Cervino.

Un’interessante iniziativa si è, invece, segnalata a Parma: un folto pubblico ha partecipato al “Sant'Ilario per lo Sport”, la manifestazione organizzata per festeggiare il patrono della città dall'UNVS locale, presieduta da Corrado Cavazzini. In prima fila il presidente nazionale dei Veterani dello Sport Alberto Scotti e i delegati regionali dell'Emilia e Romagna Franco Bulgarelli e Giovanni Salbaroli. I riconoscimenti per il 2019, sono andati al Colorno Rugby femminile, protagonista di una stagione eccezionale, Paolo Poi figura di primo piano del baseball, prima in veste di atleta e successivamente allenatore e dirigente, Sergio Pollari dai trascorsi calcistici e nel basket e infine, Nicola Pongolini, vincitore del mondiale di bowling con la maglia della Nazionale. Oltre ai quattro premiati, spazio anche ai giovani Pietro Grassi calciatore, Tommaso Adorni under 15 di baseball, Martin Granieri rugbysta, Giorgia Coruzzi nuotatrice e Michael Cattani, uno dei più promettenti ciclisti nazionali, premiato con il riconoscimento volto a ricordare il “re del Gavia” Tarcisio Persegona, recentemente scomparso. Da sottolineare anche il premio a sorpresa, consegnato da Bulgarelli a Cavazzini per il suo grande impegno nei Veterani dello Sport.

Ancora, ad Alba premio allo Sportivo dell'Anno da parte dei Veterani dello Sport locali. In assenza del presidente Enzo Demaria, è stato il consigliere Paolo Barbero a curare la regia dell'evento. L'ambito riconoscimento è stato assegnato a Romolo Bussolino, ex giocatore di pallapugno, vincitore di un campionato italiano di serie B e giocatore anche di serie A, dello sport langarolo reso famoso dai libri di Pavese e Fenoglio. Nella circostanza il tema dominante, nel ripercorrere secondo consuetudine, la storia di unao sport praticato sul territorio albese, ha riguardato il gioco delle bocce, con filmati di gare, documenti e ricordi. Alla giornata hanno preso parte, tra gli altri, il vicepresidente vicario nazionale Gianfranco Vergnano e il delegato regionale piemontese Antonino Muscarà.

 


25-01-2019

Lascia un commento direttamente con il tuo account Facebook